La Preghiera

 

L’eremo è preghiera – Annunciamo che la preghiera non è fatta di parole, di gesti, di riti. Annunciamo che la preghiera è un rapporto d’amore tra Dio e l’uomo, un ponte tra il cielo e la terra. Cerchiamo l’Amato sempre; non viviamo per altri che per Lui! Egli riempia le nostre giornate e le nostre notti e sempre ci trovi vigili nell’attesa della Sua venuta.

 Sia la preghiera una festa! Viviamo come gli angeli, che cantano l’Osanna in cielo al cospetto di Dio.

Non cessiamo mai di pregare, perché Dio non cessa mai di amarci e di comunicarsi a noi, e, nella misura di quanto noi pregheremo, Egli vivrà il Suo rapporto d’amore con noi.    

Chiediamo l’Amore all’Amante, chiediamolo con gemiti e lacrime, perché in nient’ altro che in questo si realizza nella pienezza la nostra vita.

Chiediamo e ci sarà dato in misura “colma, traboccante”. Chiediamo il pane e la vita, la grazia di servirlo e la fede, il pentimento e il perdono. Chiediamo tutto perché nulla ci appartiene ma tutto è dono. Preghiamo per chi non prega e offriamo ogni giorno la nostra vita per la conversione del cuore nostro e per quello di ogni uomo. Preghiamo per la Chiesa e con la Chiesa. Preghiamo perché la nostra vita si trasformi in preghiera.

Tutti i membri della Fraternità, sia come consacrati che come aderenti allo spirito francescano, facciano poi tutto il possibile per partecipare ogni giorno al Sacrificio eucaristico, ricevano il Corpo Santissimo di Cristo e adorino lo stesso Signore presente nel Sacramento; attendano alla lettura della sacra Scrittura, all’orazione mentale, alla dignitosa celebrazione della liturgia delle Ore e ad altri esercizi di pietà richiesti dalla vita e dallo spirito della Fraternità; onorino con culto speciale anche con la pratica del rosario mariano, la Vergine Madre di Dio, modello, patrona e guida di ogni vita consacrata 

L’eremo é la Parola di Dio. – “La Parola di Dio bisogna ascoltarla di buon animo, accoglierla con devozione, custodirla con sollecitudine….e non va ascoltata come parola di uomini, ma, come veramente è, Parola di Dio, sia che essa consoli sia che ammonisca, o anche che rimproveri” (San Bernardo)

Amiamo la Parola di Dio, meditiamola nel nostro cuore, facciamo di Essa il centro della nostra preghiera e della nostra vita. Amiamo in modo particolare la lettura del Santo Vangelo, cercando ogni giorno di conformarci a Cristo; e così come il Signore l’ha insegnata a noi con la Sua vita, così noi predichiamola con la nostra.

55 Visite totali, 1 visite odierne