I fratelli

Vi presentiamo una panoramica di alcuni fratelli  che nella gioia e nello spirito francescano  camminano insieme verso l’unica mèta,  Gesù, Signore nostro.
 Se vuoi puoi metterti in contatto  personalmente con ognuno di loro attraverso questa pagina web.
 E’ per questo che per ciascuno  è disegnato un breve profilo  degli interessi e del carisma.  

    Fratel Carlo dell’Addolorata

E cominciamo dal “grande capo”, fondatore, superiore e padre nostro. Fratel Carlo dell’Addolorata (al secolo fratel Carlo Venosino), 63 anni, religioso da 33 anni, professo perpetuo da 25. Ex funzionario del Ministero delle Finanze, ex bohemien, ex musicista.. ora impiegato di Dio a tempo pieno. Comincia l’esperienza della Fraternità nell’84 da laico (con i voti privati). Nell’89 fonda il primo eremo e comincia l’esperienza della Fraternità. Subito arrivano i primi giovani a condividere la sua esperienza di Dio. Nel 90 scrive il primo statuto che sottoporrà all’attenzione di S.E. l’Arcivescovo di Siracusa, mons. Costanzo appena arrivato in Diocesi. Poco dopo S.E. celebrerà la prima delle tante Messe all’eremo. Con lui i superiori maggiori del seminario e tutti i seminaristi. Così comincia la nostra esperienza ancora in cammino. Fratel Carlo Ha predicato esercizi spirituali in molti luoghi, presso istituti religiosi o parrocchie e in particolare anche nelle scuole superiori di molte città. Ha partecipato a una sessantina di missioni ai giovani in collaborazione anche con altre realtá ecclesiali. Il 22 settembre del 2013 è stato ordinato sacerdote.

Fratel Carlo è l’attuale Custode della Fraternità e vive in Spagna, nella nostra casa di Pozohondo (ALBACETE).  

E-mail: fratelcarlosmda@gmail.com

  frate Bernardo di Gesù povero

Frate Bernardo è il primo. Il primo arrivato in Fraternità (a 16 anni nel “93”). Il primo novizio della fraternitá (15 settembre 1993); il primo a fare esperienza di vita comune (nel “95”): Il primo a sentire la chiamata alla vita religiosa (vestizione e ammissione al noviziato il 25 marzo “2001”). Il primo a professare i consigli evangelici nella vita comune e nella vita religiosa (2002). Il primo a cominciare una esperienza di guida spirituale via internet (il suo primo figlio spirituale l’ha conosciuto via e-mail).

Fratel Bernardo di Gesù Povero arrivò all’eremo e dopo due giorni chiese di “diventare frate” (sogno che ha realizzato dopo 8 anni di cammino). Divideva la sua giornata tra i compiti di scuola, la preghiera e la fraternità. Per la sua maturità e il suo spirito di preghiera e di discernimento, ha occupato tutte le maggiori cariche della Fraternità. Al ritorno da Firenze, dove svolse  il servizio civile in una casa per anziani, cominciò, finalmente libero da ogni impegno, il suo cammino verso la vita religiosa. Il 25 marzo del 2001 ha indossato l’abito francescano e ha cominciato il suo noviziato religioso con le premesse di rito nelle mani di S.E. mons. Cirrincione, Vescovo titolare di Piazza Armerina. Il 24 marzo dell’anno dopo, alle 19.00, nella Chiesa del SS. Crocifisso a Piazza Armerina, ha professato i primi voti religiosi. 

Frate Bernardo è perito chimico e “trombettiere”, carattere contemplativo; carisma: la preghiera. Creativo, fedele, riservato, ingegnoso, profondo. E’ molto devoto alla Madonna e ha un vero spirito francescano (corrente spirituale). Sacerdote dal 22 settembre del 2013. Vicario generale della Fraternitá

Email: fratelbernardo@hotmail.com

Benedetto Paolo Corrado Sipala

Uno dei primi “visitatori” dell’eremo. Cercava un’aria…diversa. Qualcosa che avesse l’odore e il sapore di Dio. La trovó e.. rimase poi…in modo definitivo. Nel 1994, insieme a un primo gruppo di fratelli  (Olga, Chiara, Bernardo, Felice), il 24 febbraio, fece la sua consacrazione perenne a Dio in una delle grotticelle dell’Eremo delle Carceri ad Assisi. Ha 50 anni suonati da pochi mesi (19 febbraio). Sposato con Francesca Aiello e padre di Chiara junior (in foto). Ha occupato quasi tutte le cariche principali. Oggi é il responsabile dei fratelli secolari e maestro dei postulanti. 

Francesca Aiello

É con noi fin dai primi anni. Laureata in scienza bancarie insegna in un istituto superiore. 

Momentaneamente trasferita in una scuola della provincia di Roma. Mamma della piccola Chiara (18 anni…) , e moglie di Benedetto.  Prepara il miglior caffé mai bevuto. 

Chiara Giovanna Ganci

La piú vecchia (71 anni) di tutti i fratelli ma il cuore di bambina. Appartiene al primo gruppo di fratelli, essendo arrivata alla fine del 1991 all’eremo con i “giovani” della sua parrocchia. Si consacró nel 1994 ad Assisi. Quaranta anni di carcere alle spalle (ma in amministrazione). Vanta ben due nipoti sacerdoti e un secolo di appartenenza al Coro della sua parrocchia (con qualche dissenso da parte dei suoi confratelli). Appassionata di erbe, fiorellini e passerotti si diletta anche di fotografia. É l’economo (per modo di dire) della Fraternitá. 

Felice Emanuele Giliberto

Detto il saggio…Anche lui appartiene al gruppo iniziale della Fraternitá insieme alla moglie Letizia Giusi. Porta sorella acqua nelle case dei poveri (é idraulico ), appassionato di agricoltura (un piccolo magnifico orto alle porte del paese ricco di sudore e di buoni frutti). Ha due figli: Salvo e Alessia, entrambi cresciuti all’eremo.

É stato maestro e guardiano. In attesa di “prossima occupazione” nel Capitolo generale che celebreremo a fine agosto. 

Letizia Giusi Giunta

Anche Letizia (moglie di Felice) appartiene al primo e piú antico nucleo dell’eremo. É maestra della scuola primaria e, attualmente, spostata da una sede ad altra dell’Italia del Nord. É stata maestra del gruppo giovani, dei postulanti e dei novizi. Consacrata dal 1996. Una roccia salda nella fede. Ha una bellissima voce ma non le piace cantare. Insistiamo. Madre di Salvo e Alessia (in foto) cresciuti con noi fin da piccoli e parte della nostra storia.

Milena Guglielmino

Presente fin dall’inizio ma in cammino definitivo da cinque o sei anni. Novizia dal 2014 insieme al suo amato Giuseppe. Si é consacrata a Dio nel 2016 all’interno di un ritiro di Fraternità a Piazza Armerina. É attualmente la responsabile dell’accoglienza e dell’animazione all’Eremo san Damiano. Con Giuseppe hanno un figlio, Francesco, che ci é vicino e che amiamo molto. 

Giuseppe Cassarino

Giuseppe il Buono…il semplice…per Giuseppe non ci sono aggettivi che bastano. Basta conoscerlo o parlare con lui per 10 minuti per rendersene conto. Crediamo che abbia nel cuore ancora la presenza di sorella Olga, sua sorella nella carne e nello spirito, ora in Cielo. Giuseppe gestisce una piccola ditta di trasporti ed é maestro dei postulanti dal giorno della consacrazione

 Fabio Valore

Fabio é uno degli ultimi consacrati (11 dicembre 2016). Sposato con Rossella e padre di tre figli maschi ormai adulti, é diacono ordinato dal 25 settembre del 2015. Da quella data é stato mandato dal vescovo ad affiancare un anziano sacerdote nella Parrocchia del Crocifisso della buona morte a Catania per conto della quale segue un gruppo di prostitute e transessuali che si riuniscono in preghiera ogni settimana nel quartiere San Berillo. É professore di religione in un Liceo scientifico e insegna all’Istituto Teologico San Paolo di Catania. É l’animatore vocazionale della Fraternitá. É responsabile anche del piccolo gruppo che si é formato a Catania. 

Rossella Garozzo. 

É nel cammino della Fraternitá da qualche anno.

Ministro straordinario dell’Eucaristia e animatrice del cammino spirituale di un gruppo di coppie nella sua parrocchia per vari anni insieme al marito Fabio Valore.

É mamma di tre figli. 

 

 

Pierangela Zuccarello

Piera é entrata nel nostro cuore prima ancora che in Fraternitá. Ci chiamó a collaborare nella catechesi di adolescenti della parrocchia degli Angeli e nacque un’amicizia che non cessó mai di crescere. Fu una delle prime persome (insieme al futuro marito Massimo) a fare la scuola di preghiera all’eremo di Leano a Piazza Armerina. Da allora ha sempre collaborato con la parrocchia del Crocifisso prima e del Sacro Cuore poi. Insegna matematica al liceo scientifico, suona la chitarra, canta e cresce tre splendidi bambini. Il suo motto: parlare poco e lavorare molto. 

Massimo Parlascino La Monica

Massimo é laureato in ingegneria elettronica e lavora a Catania. Anche lui é presente nella comunitá piazzese fin dall’inizio. Non suona e non canta e…parla poco ma é un elemento prezioso tanto da essere stato nominato responsabile della fraternitá presente a Piazza. Per anni ha lavorato in un quartiere molto difficile della cittá aiutando i bambini a crescere sani attraverso il gioco (calcio e vari) e l’amore. Collabora attivamente con la parrocchia Sacro Cuore. 

Mario Polizzi

Mario fu il primo dei ragazzi piazzesi a prendere contatto con la fraternitá. Una sera, durante la Missione Popolare del 1997 a Piazza Armerina organizzata dai frati minori con la nostra collaborazione, si avvicinó alla “Tenda” montata alla Villetta per l’adorazione notturna e l’ascolto dei giovani e degli “ultimi”. Restó un po e poi ci chiese se avevamo bisogno di riposare un po. Si fermó tutta la notte a pregare mentre io e l’altro fratello finalmente riposavamo un po. Da allora….é sempre rimasto un fratello che trovi sempre in preghiera, “lento all’ira e grande nell’amore”. Sposato da 25 anni con Giusy Samuele

Giusy Samuele

Giusy é una “zolletta di zucchero” creata da Dio per dare lezioni gratuite di semplicitá e bellezza. Lei vede tutto rosa e riesce a scoprire la presenza di Dio anche nella piú improbabile delle creature. Per anni é stata un capo scout superando il suo terrore per tutto ció che si muove e riscoprendo la bellezza della creazione. Ha due bellissime figlie; Iside (laureata e specializzata in psicologia) e Dafne (studentessa universitaria) che sono cresciute con noi all’eremo e sono un pó anche figlie nostre. Con Mario sono in Fraternitá da 20 anni.

Gaetano Bruno

Gaetano é una scarica alla massima potenza di gioia ed energia. Arrivó all’eremo un pó dopo gli altri ma partí in quarta trascinando sopra, da noi, tutti i suoi amici e parenti miscredenti per far loro vedere come siamo NOI. Coltiva l’orto con passione…e non solo quello di casa ma anche la “Vigna del Signore”. É responsabile del Coro del Sacro Cuore dove ha reclutato tutti i fratelli presenti a Piazza.  E anche catechista, insieme a Filippo, di un gruppo di post-cresima voluto fortissimanente da lui. Sposato con Giovanna, ha avuto una bellissima bambina, Michela

Giovanna Falcone

Gio é arrivata un pó dopo. Gaetano la portó all’eremo e la sposó. Dal matrimonio nacque la piccola Michela. Giovanna é maestra non ancora di ruolo e donna paziente e fa da parafulmini quando Gaetano va a tutto regime. É timida e pacifica. Anche lei é animatrice del coro della parrocchia del Sacro Cuore e proviene dallo spirito salesiano della cittá.

Filippo Marino

Laureato in chimica fa di mestiere l’informatore scientifico ma, insieme a sua moglie Stefania gestisce una casa Famiglia. Sta ultimando gli studi di Scienze Religiose in vista dell’ordinazione diaconale. É delegato nominato dal Vescovo per la pastorale ecumenica ed interreligiosa. Catechista e corista nella parrocchia del Sacro Cuore. Ha due figli piú sei…

É in Fraternitá da sempre.

 

Stefania Libro

Stefania, che si é da poco laureata, gestisce insieme al marito Filippo una Casa-Famiglia…il suo sogno di sempre. Ha due figli naturali e, per ora, quattro bambini affidati. Di spirito salesiano misto a quello francescano, ha fondato con il marito la Casa “FraTeGio” (Francesco, Teresa di Calcutta e Giovanni Bosco ….che sono i santi cui hanno affidato il loro lavoro e la loro pastorale).

Salvo Signorelli

Di mestiere odontotecnico, di carisma “il mansueto”. Salvo é una di quelle persone che vorresti avere sempre per fratello: rispettoso, fedele,  disinteressato, affettuoso….Padre di tre figli e sposato con Giusy. É arrivato in silenzio, senza domande né risposte….e ora ci accorgiamo che chi ama davvero non ha domande da fare e risposte da aspettare. Dopo l’esperienza fatta ad Assisi insieme a tutta la sua famiglia. é uno di noi. E Dio voglia che cosí sia per sempre.

Giusy Gibilisco

Ci conosciamo da anni ma non avevamo mai pensato che l’amicizia si sarebbe potuta trasformare in fraternitá. Ma il desiderio é diventato realtá. Giusy é maestra di ruolo (per ora) a Floridia ed é inserita nella Fraternitá dell’eremo san Damiano insieme a suo marito e i suoi tre figli: Ettore, Gioele e Gloria. Al contario di suo marito ha sempre molte domande da fare…ma sono solo richieste di “indirizzi” per accellerare l’incontro con Dio nella preghiera e nella fraternitá

Carmelo Gibilisco

Carmelo é nella lista degli ultimi arrivati. Spronato dalla sorella Giusy é venuto per la prima volta al ritiro programmato a Piazza Armerina e ha cominciato cosí il cammino con la moglie Alice e le due bimbe Aurora e Benedetta. Ha 38 anni e gestisce una ditta di spedizioni a Floridia dove vive. É inserito nel gruppo dell’eremo san Damiano

Alice Scorpo

 35 anni, gioviale e pratica ma anche silenziosa e di spirito contemplativo. Alice é la moglie di Carmelo ed anche lei é arrivata travolta dall’uragano Giusy Gibilisco. 

É inserita nella fraternitá dell’eremo san Damiano.

Dietro il suo silenzio si possono intravedere tanti sogni nel cassetto. Preghiamo perché il Signore li trasformi in realtá da condividere

Elena La Rosa

Elenuccia é arrivata da poco e “per caso” all’eremo san Damiano ma si é subito capito che sarebbe rimasta con noi. A dire il vero sembra che non ci sia un tempo in cui non sia stata nella nostra Fraternitá. É di Catania ed é molto attiva nella sua parrocchia del Crocifisso della Buona Morte. Il giovedi partecipa insieme a Fabio agli incontri di preghiera con le persone transessuali del quartiere di San Berillo. Ma il suo curriculum é molto lungo: Volontaria nella strada con le suore vincenziane, volontaria in un ospedale geriatrico, doposcuola gratuito ai bambini poveri, soprattutto mauriziani. Ed ottima fotografa. Ha due splendidi figli: Lorenzo e Chiara

 Adelaide Amico

Siciliana trapiantata momentaneamente a Roma per lavoro. É la fortunata (per ora) fidanzata di Saverio in attesa del giorno delle nozze. Una donna concreta, con i piedi per terra ma la testa chissá…

Innamorata della Fraternitá fin dal primo incontro, é arrivata su invito di Letizia e Felice ed é rimasta. 

E noi ne siamo proprio contenti

Saverio Vallone

Saverio é….il portatore di allegria. Ci sarebbe una gran lista di qualitá….e Pietro Parlascino potrebbe certamente aiutarci. Ma lasciamo all’incontro personale la sorpresa con il nostro “giovane” Silvester. Diciamo solo che…gli auguriamo che la sua campana suoni sempre a festa

Angelo Grasso

Una storia complicata resa semplice dal suo modo di affrontare la vita. Ha sposato Elvira otto anni fa ed ha avuto tre splendidi bambini. Ha varie lauree ed ha svolto mansioni ecclesiali di grande responsabilità a Catania e Roma. Ha un grande spirito organizzativo. É appena arrivato insieme a tutta la sua famiglia e una cara amica. Ci stiamo osservando a vicenda e sogniamo un futuro che….chissá….

Elvira Brancé

In due parole? Semplice, semplice?

Ora et labora.    Et ama.

Non saprei come sintetizzare il carisma trasbordante d’amore silenzioso di questa sorella arrivata da poche ore ma giá di esempio a tanti di noi. 

Forza Elvira! C’é tanto da fare e ci sono tanti da amare

Elvira é inserita nella fraternitá catanese insieme al marito Angelo e ai tre figli Aurora, Vittoria e Rosario

Francesca Tringali

Francesca é del reparto seniores ma piccola di cuore.

É vedova da pochi mesi e con tanta voglia di regalare amore e sorrisi.

La accogliamo anche noi con amore e sorrisi. E tanti abbracci

Valén Jiménez


Valentin, detto Valén, é il primo fratello che ha iniziato a “fare domande” sulla Fraternitá in “Terra spagnola“. É infermiere e lavora in una clinica privata di Albacete. Lavora nella Pastorale Sanitaria diocesana della sua parrocchia essendo stato “allontanato” da tutti i cori della Spagna per….emulazione di sorella Chiara. Ha la casa piena di pappagalli e un cagnolino dolcissimo che si chiama Tapón. 

Buon cammino Valén a te e a tutta la tribú

Jorge Alfaro Tébar


Anche Jorge é infermiere e lavora all’ospedale generale di Albacete. Ci ha aiutato a preparare alla Cresima i ragazzi della nostra Parrocchia di Pozohondo e della Nava de Abajo. Hobbye…la recitazione e il canto e infatti fa parte di un gruppo teatrale che abbiamo potuto applaudire due volte. Anche a lui auguriamo buon cammino con noi.

 

 

Un’attenzione speciale abbiamo sempre per i “nostri figli” di cui preferiamo non pubblicare profili privati, tranne che non venga richiesto dai loro genitori o da essi stessi se maggiorenni

Baci a

Chiara

Salvo e Alessia,

Francesco,

Simone, Francesco e Roberto,

Lorenzo e Chiara

Ettore, Gioele e Gloria,

Samuele, Pietro e Federico, 

Aurora e Benedetta

Aurora, Vittoria e Rosario

Iside e Dafne,

Mario e Chiara e compagnia bella

Michela

 

 

 

 

 

 

 

 

 

189 Visite totali, 1 visite odierne