faceBook
Caricamento in corso.... attendere prego ...
10-06-2016
Rosolini 15 anni dopo...Incontro con i due gruppi adolescenti seguiti per anni e oggi formati da uomini e donne adulti. Che gioia!

di fratel Carlo

10-06-2016
Piazza Armerina...fratelli sempre in cammino

di fratel Carlo

09-06-2016
Ritiro di Fraternità all'Eremo san Damiano


28-06-2014
Buona Estate!

di Fratel Carlo

03-03-2013
IL CONCILIO VATICANO II (1962-1965)di Alberto Torresani

di Alberto Torresani

18-02-2013
Riaperta la tomba dei compagni di san Francesco

di San Francesco Patrono di Italia

16-02-2013
Dos nuevos diaconos en la diocesis de Albacete

di La Tribuna de Albacete

01-10-2012
Festeggiare i 50 anni del Concilio, con Carlo Maria Martini nel cuore

di Giacomo Costa

25-09-2012
I FRATELLI DI SAN FRANCESCO DI ASSISI ONLUS:

di fratel Carlo

24-03-2012
LA PRIMAVERA ISLAMICA

di Alberto Torresani

16-03-2012
Dimissioni del papa. La teoria e la pratica

di Sandro Magister

08-02-2012
Cardenal Levada en el simposio sobre abusos a menores: Oir a las víctimas, reconocer el sufrimiento

di Zenit

07-02-2012
Alla Gregoriana si apre il Simposio sugli abusi contro i minori. Intervista con don Di Noto

di Mater

07-02-2012
Jesús nuestro contemporáneo Es el título del evento internacional que tendrá lugar en Roma en los próximos días. Ideado por el cardenal Ruini.

di de Sandro Magister

03-11-2011
Africa. Quella religione che immola i bambini

di Sandro Magister

02-11-2011
África. Esa religión que inmola a los niños

di por Sandro Magister

18-10-2011
Motu proprio con cui si indice l'Anno della Fede

di Vaticano

18-10-2011
BENEDETTO XVI A BERLINO

di Alberto Torresani

18-10-2011
AMBROGIO E AGOSTINO A MILANO

di Alberto Torresani

18-10-2011
Carta Apostólica "Porta fidei" con la que el Papa convoca el "Año de la fe"

di Vaticano

24-09-2011
Benedicto XVI se conmueve al recibir a víctimas de abusos de sacerdotes En el seminario de Erfurt

di news

05-04-2011
“Abbiamo ritrovato la vita!”

di meter

14-02-2011
Nuove chiese. Il Vaticano boccia i vescovi italiani

di Sandro Magister

14-02-2011
Nuevas iglesias. El Vaticano desaprueba a los obispos italianos

di Sandro Magister

12-02-2011
Martirio e speranza nella Chiesa di Cristo

di Alberto Torresani

12-02-2011
ICONOCLASTIA

di Alberto Torresani

12-02-2011
LA RIUNIFICAZIONE ITALIANA E IL PROBLEMA ISTITUZIONALE

di Alberto Torresani

26-01-2011
Benedetto XVI: "Siate persone autentiche" anche nelle reti sociali. Messaggio per la XLV Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.

di Benedetto XVI

26-01-2011
Benedicto XVI: Ser personas autenticas tambien en la red

di Benedicto XVI

14-01-2011
GIOVANNI PAOLO II BEATO IL 1 DI MAGGIO. Pubblichiamo il Decreto di beatificazione

di Città del Vaticano

02-08-2015
Che bella sorpresa ;-)
di PaoloDanei

18-01-2015
A proposito della pratica islamica
di pgmma

25-03-2013
Primo parere sul Concilio
di pgmma

17-12-2011
Il Lusitania
di Belpa

26-09-2011
signore
di antoniodelnome



(296) Riaperta la tomba dei compagni di san Francesco
Pubblicato il 18-02-2013 di San Francesco Patrono di Italia
Condividi
«« indice »»

Riaperta la tomba dei compagni di san Francesco
 

La commissione medica: 'Hanno camminato molto....'

Di eta' compresa fra i 30-35 e 50-55 anni, ''vissuti in buone condizioni igienico-sanitarie soprattutto in fase evolutiva, sottoposti a stress biomeccanico interessante in particolar modo il rachide e gli arti inferiori''. E' uno dei passaggi della relazione medico-scientifica stilata dopo la ricognizione dei resti mortali dei cinque compagni di San Francesco - i frati Bernardo, Silvestro, Guglielmo, Eletto e Valentino - sepolti nel transetto di destra della Basilica inferiore dedicata al Santo, ad Assisi.

I resti di quei fratelli che seguirono Francesco nella sua straordinaria avventura di vivere con radicalita' il Vangelo sono stati esaminati da una commissione di esperti storici, artistici e medici. All'apertura della tomba - avvenuta il 20 dicembre scorso, dopo l'autorizzazione della Santa sede - erano presenti i rappresentanti del movimento francescano, il vescovo di Assisi, mons. Domenico Sorrentino, il custode del Sacro convento, padre Giuseppe Piemontese.

I resti - che si trovavano in tre casse lignee, due delle quali divise in due scomparti - sono stati poi ricomposti, dopo la ricognizione, in cinque urne in plexiglass, ricollocate nel loculo originale, dopo una solenne commemorazione presieduta dal ministro generale dei frati minori conventuali, padre Marco Tasca. Nel frattempo tutto lo spazio tombale, compreso l'affresco sovrastante - opera di Pietro Lorenzetti, nella seconda decade del '300 - era stato ripulito e restaurato dall'equipe del prof. Sergio Fusetti, capo dei restauratori della Basilica di San Francesco.

E' stata la prima volta, in assoluto - ha detto il direttore della Sala stampa, padre Enzo Fortunato, sottolineando l'importanza dell'evento - che quella tomba e' stata riaperta e i resti di Bernardo, Silvestro, Guglielmo, Eletto e Valentino, sottoposti a ricognizione.

Attorno al 1930, invece, erano stati riesumati altri quattro compagni di Francesco - Rufino, Leone, Angelo e Masseo - che erano sepolti nel transetto sinistro della stessa Basilica. Dopo la riesumazione sono stati collocati nei quattro angoli della cripta, ai lati della tomba del Santo, dove ora si trovano.

Il sepolcro, che custodisce il corpo di San Francesco, venne invece riaperto nel 1818. L'opera di ricognizione del resti mortali del Santo duro' due anni. Il 5 settembre del 1820, Papa Pio VII dichiaro' certa e indubitabile l'identita' del corpo di San Francesco. Il 24 gennaio 1978, su disposizione di Papa Paolo VI, si procedette a una nuova ricognizione del corpo del Santo che, oltre a confermare i dati precedenti, permise anche un migliore intervento conservativo delle spoglie, sistemate in una urna in plexiglass, chiusa nella precedente cassa bronzea del 1820, a sua volta deposta nell'originale urna di pietra.

''Non e' casuale - ha dichiarato il custode del Sacro convento, padre Giuseppe Piemontese - che la riesumazione e la ricognizione dei resti dei primi compagni di Francesco siano avvenuti mentre ad Assisi e' in corso il 200/o Capitolo generale dell'Ordine dei frati minori conventuali. E' stata una scelta precisa: quella di indicare la continuita' e la forza di una testimonianza spirituale che, da otto secoli, segna decisamente il cammino della storia. E di cammino vero si tratta se, come emerso dalla relazione medico-scientifica, i resti dei cinque compagni di Francesco evidenziano uno stresso biomeccanico che interessa in particolare gli arti inferiori. I frati - allora e oggi - vanno per le strade del mondo, come raccomandava Francesco, vivendo e annunciando la fraternita' e il Vangelo. La comunita' francescana di oggi non dimentica i suoi primi fratelli.'


di San Francesco Patrono di Italia

E' necessario un Login o registrarsi al sito

Aggiungi un Commento:


Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:
  • sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
  • non abbia contenuto razzista o estremista
  • non sia offensivo, calunnioso o diffamante
La redazione con i controlli a campione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy
Titolo: 
Commento:









Il nostro nuovo Eremo
in Spagna